Ogni anno, la banca Galicia e il quotidiano La Nación consegnano il “Premio a la Excelencia Agropecuaria” (Premio per l’eccellenza agricola e zootecnica) alle migliori imprese del settore facendo riferimento a 15 diverse categorie. L’azienda che ha creato il Taragüi, Establecimiento Las Marías, si porta a casa nel 2017 non solo il premio per la migliore industria agroalimentare, ma addirittura il più alto riconoscimento della serata, ovvero, la “Distinción de Oro”.

Un riconoscimento per il suo contributo alla società

Con questa onorificenza, Las Marías non solo viene consacrata per la sua indiscutibile ascesa come l’azienda di erba mate più grande del mondo (attiva però anche in numerosi altri settori), ma anche per il suo grande contributo sociale: attualmente la società dà lavoro a 1200 persone e 850 fornitori, mentre 90 famiglie vivono all’interno dello stabilimento. Ha anche fondato la scuola Victoria, frequentata da 400 persone, e l’istituto tecnico agrario Víctor Navajas Centeno, che vanta già 1000 laureati.

Gli impianti di Establecimiento Las Marías sono situati nella provincia di Corrientes, nella quale solo nel 2016 si sono prodotte 55.962 tonnellate di erba mate, 2200 tonnellate di tè e 66.773 tonnellate di legname in tronchi. Sul mercato da oltre 85 anni, alcuni dei suoi marchi più noti sono Taragüi, Unión e La Merced.

Un livello di eccellenza

Las Marías si distingue tra i 260 candidati che comprendono sia produttori che aziende e organizzazioni dedite alla ricerca. In realtà, nel 2017 è stato registrato un aumento del 25% dei partecipanti rispetto alle precedenti edizioni. Si tratta di un riconoscimento che premia le persone e le aziende che puntano sull’innovazione, sull’uso della tecnologia e sul miglioramento della produzione, rispettando al tempo stesso l’ambiente e producendo un impatto positivo nella società.

Il riconoscimento rappresenta un’icona di eccellenza nel settore agricolo e zootecnico e significa molto sia per coloro che lo ricevono che per l’istituzione che lo assegna. “Quando sognavamo questo premio, abbiamo voluto scommettere su un risultato eccezionale e straordinario che mettesse insieme l’universo infinito del mondo agricolo, dell’istruzione e dell’innovazione”, ha dichiarato Norberto Frigerio, direttore delle Relazioni Istituzionali del quotidiano La Nación.