Yerba Mate Taragüi - 10 eccellenti benefici del mate per la salute
Yerba mate Taragui > Imparare > Salute

10 eccellenti benefici del mate per la salute

Compartir mates con amigos

I benefici dell’erba mate o yerba mate cominciano a essere conosciuti anche fuori dalle frontiere di paesi sudamericani quali Argentina, Uruguay e Paraguay, anche se rimane ancora molto da scoprire. I consumatori di tè e caffè forse non sanno che gli infusi con erba mate sono notevolmente più salutari e benefici. Ti proponiamo qui una piccola panoramica delle sue proprietà e del perché può essere considerata una super bevanda.

1: l’erba mate è un grande supplemento nutrizionale

Il mate argentino è uno degli infusi più nutrienti al mondo, come confermano numerosi studi scientifici che ne avallano gli effetti positivi sulla salute fisica e mentale. L’erba mate contiene naturalmente quasi tutti i micronutrienti di cui ha bisogno il nostro organismo. Il suo consumo regolare rappresenta un cumulo di benefici che migliorano il sistema immunitario in generale, disintossicano l’organismo e prevengono molte malattie. Oltre a contenere antiossidanti e polifenoli, l’erba mate è ricca di minerali, amminoacidi e vitamine essenziali. Le vitamine contenute dal mate sono principalmente del gruppo B, di cui fanno parte 8 delle 13 vitamine di cui ha bisogno il corpo umano e che sono fondamentali per il funzionamento ottimale del DNA, il rinnovamento cellulare e la trasformazione efficiente di grassi e proteine essenziali. 

Allo stesso modo, contiene minerali molto importanti come potassio e magnesio, che favoriscono la giusta funzione cardiaca, tra molti altri benefici. Contiene clorofilla, fitonutrienti, tannini, oligoelementi e flavonoidi, che le conferiscono ancora maggiori proprietà ed effetti benefici sulla salute (leggi di più sulle proprietà nutrizionali della yerba mate). Il suo contenuto di caffeina viene compensato da teobromina e teofillina, che stimolano il sistema nervoso centrale con un potente effetto energizzante e al contempo ristoratore per mente e corpo. 

Di fatto, il mate soddisfa tutti i requisii per essere considerato un superfood: ha un effetto potente sulla salute, contiene molti nutrienti ed enzimi, è una ricca fonte di fibre, vitamine e minerali, abbonda di fitonutrienti e composti fitochimici come antiossidanti, disintossicanti, fitoestrogeni e regolatori delle cellule. Leggi di più sul perché il mate argentino potrebbe essere considerato un superfood.

Tutti questi componenti rendono il mate un “paradiso nutrizionale” con un contenuto di antiossidanti superiore rispetto al tè verde, e hanno fatto sì che sia stata considerata una delle migliori bevande al mondo dalla famosa rivista CNN Travel, che descrive il mate argentino come “una delle scoperte più sorprendenti e piacevoli del mondo”. Nella lista, il mate occupa una posizione superiore rispetto alla bevanda energetica più venduta al mondo. Leggi di più sulle caratteristiche che rendono il mate una delle migliori bevande al mondo

2: l’erba mate previene alcune malattie

L’infuso di erba mate contiene potenti composti usati per fini terapeutici sin dai tempi dell’antico popolo dei guaraní, indigeni nativi del Sudamerica (leggi di più sulla storia della yerba mate). Ma il potere medicinale e curativo dell’erba mate non è un mito della giungla.  Le virtù del consumo di mate argentino sono state accertate più e più volte nel corso della storia, e ne è stata dimostrata l’efficacia per tenere sotto controllo alcune malattie.

Ad esempio, uno studio effettuato dall’Università Federale di Santa Catarina, in Brasile, e pubblicato sulla rivista specializzata Journal of the American College of Nutrition, sostiene che, bevendo regolarmente infusi di yerba mate, è possibile ridurre il rischio, e in alcuni casi perfino arrestarlo, di soffrire di Diabete mellito tipo II. Lo studio, effettuato su pazienti diabetici e pre-diabetici, ha dimostrato che gli infusi di erba mate migliorano sia il controllo dello zucchero sia il profilo lipidico nel sangue dei pazienti. Se, inoltre, abbinato a un’alimentazione adatta, il consumo della bevanda mate risulta altamente efficace per ridurre i livelli di lipidi come il colesterolo cattivo e i trigliceridi nelle persone pre-diabetiche, riducendo il rischio di sviluppare malattie coronarie.

Impedendo l’accumulo di colesterolo cattivo e di trigliceridi nelle arterie, il consumo di mate consente anche di ridurre il rischio di contrarre arteriosclerosi e malattie cardiovascolari; aumenta inoltre il colesterolo HDL, chiamato “colesterolo buono”, che protegge contro gli attacchi di cuore. I polifenoli dell’erba mate proteggono poi il tessuto del miocardio e prevengono la morte cellulare associata alla restrizione del flusso sanguigno in malattie come l’infarto cardiaco. 

Uno studio sperimentale svolto dalla Facoltà di Scienze Esatte e Naturali dell’Università di Buenos Aires, in Argentina, e pubblicato dalla prestigiosa rivista Movement Disorders ha dimostrato che la yerba mate potrebbe prolungare la vita dei neuroni colpiti dal morbo di Parkinson. Secondo lo studio, alcuni componenti dell’erba mate, come la teobromina e l’acido clorogenico, hanno dimostrato di avere proprietà neuroprotettive più potenti della caffeina e della nicotina, il che fa pensare che il mate potrebbe nascondere il segreto non solo per prevenire il morbo di Parkinson, ma anche per lo sviluppo e il perfezionamento di trattamenti in futuro. Leggi di più su come l’erba mate potrebbe prevenire il morbo di Parkinson.

Anche se assumere la bevanda mate di per sé non previene direttamente l’osteoporosi, è stato dimostrato che ha un effetto protettivo sulle ossa e aiuta a mantenere la densità ossea, secondo uno studio effettuato dalla Facoltà di Scienze Mediche dell’Università Nazionale di Rosario, in Argentina. Questo beneficio è stato ampiamente studiato su pazienti che presentano il rischio di perdere velocemente densità ossea, come ad esempio le donne in menopausa. 

Poiché impedisce ad alcuni tipi di ossigeno di distruggere la membrana dei globuli rossi, processo denominato stress ossidativo, il mate agisce anche come fattore di prevenzione delle malattie che derivano da questo processo, come ad esempio l’Alzheimer, quando viene assunto un litro di mate al giorno. E, per di più, l’Università dell’Illinois ha scoperto che l’acido clorogenico e i suoi derivati estratti dal mate non solo inducono la morte delle cellule del cancro del colon, ma riducono anche i segni di infiammazione che scatenano lo sviluppo di questo tipo di cancro. 

3: l’erba mate è antiossidante

L’erba mate, consumata nella sua forma tradizionale, è un potente antiossidante che supera il vino rosso, il tè verde, il tè nero e il succo d’arancia. Questa caratteristica è dovuta al suo alto contenuto di polifenoli, equivalenti ad acido clorogenico e acido gallico, in grado di contrastare l’effetto nocivo dei radicali liberi, il cui eccesso accelera il processo di invecchiamento e lo sviluppo di malattie croniche; oltre che restaurare l’equilibrio cellulare del corpo.

Tuttavia, la semplice presenza di polifenoli in un alimento o un infuso non garantisce che questi siano completamente assimilabili dall’organismo. Allora, qual è il segreto che si nasconde dietro il grande potere antiossidante del mate? Secondo vari studi effettuati nel corso degli anni, potrebbe essere dovuto alla modalità di consumo della bevanda mate, poiché il fatto di aggiungere acqua calda (secondo il metodo tradizionale) consente di estrarre efficacemente tutte le sostanze antiossidanti. Cioè, anche se esistono atri modi per consumarlo, come il mate freddo o tereré e il mate cocido (letteralmente, “mate cotto”, metodo nel quale la yerba mate è preparata allo stesso modo del tè ed è servita in una tazza), è il mate cebado caliente, la sua forma più tradizionale e in cui viene usata la quantità maggiore di yerba, che può arrivare a contenere il 90% in più di antiossidanti rispetto al famoso tè verde. Leggi di più su come preparare il mate secondo il metodo tradizionale.

La capacità antiossidante dell’erba può venire potenziata anche nel processo di produzione, durante il periodo di riposo dopo la prima molitura, quando viene conservata tra 6 e 15 mesi per raggiungere il giusto grado di maturità e ottenere il gusto, il colore e l’aroma caratteristici del buon mate. Ecco perché è importante scegliere un’erba mate di alta qualità che provenga da un processo produttivo affidabile (leggi di più su come riconoscere un’erba mate di buona qualità). Un altro fattore che incide molto sulle proprietà antiossidanti dell’erba mate è il mix di erbe naturali aggiunte come menta, menta poleggio, peperina (varietà di menta originaria dell’Argentina) e melissa, che uniscono le loro proprietà a quelle dell’erba mate, aumentandone ancora di più la concentrazione di antiossidanti.

Gli antiossidanti migliorano le difese naturali dell’organismo e prevengono la degenerazione cellulare, spesso accelerata dallo stress della vita quotidiana e dall’eccesso di radicali liberi che danneggiano e ossidano le cellule del corpo, ecco perché il mate migliora la capacità auto-protettiva e preventiva di chi lo beve.

4: l’erba mate regola il colesterolo e contribuisce a migliorare i livelli della pressione

Molti studi hanno dimostrato che l’erba mate migliora la salute cardiovascolare riducendo i livelli di colesterolo tra il 15% e il 18% se consumata quotidianamente, prevenendo anche malattie come arteriosclerosi. Ha anche un leggero effetto ipotensore e vasodilatatore che può risultare benefico per le persone con problemi di pressione alta. Ciò è dovuto al fatto che la yerba mate favorisce l’attività degli enzimi cardio-protettori chiamati saponine, che aderiscono al colesterolo LDL, noto anche come “colesterolo cattivo”, e contribuiscono a farlo eliminare dall’organismo molto più velocemente del solito. A loro volta, le saponine aumentano il colesterolo HDL, noto come “colesterolo buono”, e prevengono la comparsa di malattie cardiovascolari.

Il corpo richiede colesterolo per formare cellule sane e funzionare bene. Ma, quando nel sangue circola troppo colesterolo, questo si ossida e si accumula formando depositi grassi che ostruiscono le arterie, aumentando il rischio di contrarre alcune malattie come la arteriosclerosi e altre patologie cardiovascolari. Il potere antiossidante dei polifenoli, l’azione della vitamina C, del magnesio e del manganese contenuti nell’erba mate, riducono l’ossidazione del colesterolo ed evitano un suo accumulo nelle arterie, agendo da elemento ipotensore e vasodilatatore; contribuendo così alla salute cardiovascolare. Leggi di più sulle proprietà nutrizionali dell’erba mate.

Per questo, oltre a tenere sotto controllo lo stile di vita con un’alimentazione sana e con l’esercizio fisico, integrare erba mate nella dieta è un’eccellente alternativa naturale per combattere i livelli alti di colesterolo cattivo. 

5: l’erba mate è digestiva

Bere mate influisce sulla salute intestinale e digestiva poiché stimola la produzione di bile e acidi gastrici, mentre favorisce il movimento intestinale. Le proprietà dell’erba mate la rendono un’eccellente alleato per alleviare la stitichezza, purché abbinata al consumo di 2 litri di liquidi al giorno. Oltre al suo buon apporto di liquidi, che di per sé contribuisce al sistema digestivo, l’effetto delle foglie di erba sul transito intestinale è dimostrato. Questo agisce stimolando le contrazioni e i movimenti del sistema (ed è per questo che a volte ha anche un effetto leggermente lassativo).

A sua volta, questo beneficio viene potenziato quando il mate è abbinato a erbe digestive; le più usate a questo scopo sono il tarassaco (digestivo, antiossidante, antinfiammatorio e diuretico), la salvia (digestiva, antibiotica, astringente, antiossidante e rilassante), il rosmarino (digestivo, depurativo, stimolante) la menta poleggio (digestiva, afrodisiaca e calmante dei dolori mestruali) e la menta (digestiva, analgesica, antinfiammatoria). Quindi non esitare a creare il tuo infuso di erba mate con una o varie di queste erbe. 

Si consiglia inoltre di abbinare il consumo di mate a una dieta ricca di fibre. Tra i migliori snack digestivi per accompagnare il mate troviamo frutta fresca come mele, ananas, arance (è possibile aggiungere delle fette a un infuso di mate), barrette integrali con alto contenuto di fibre e frutta secca come noci e mandorle. Il consumo di mate consente anche di creare abitudini salutari che migliorano il sistema digestivo in generale, come la pratica di esercizi e sport grazie all’energia che apporta. 

6: l’erba mate è un energizzante naturale

Grazie al suo contenuto di caffeina (conosciuta anche come “mateina”), il mate aumenta la stimolazione e la concentrazione, favorendo un miglior svolgimento delle attività quotidiane che richiedono concentrazione mentale e di rimanere vigili, come ad esempio giornate di studio, lavoro o attività fisiche. Anche se l’effetto è simile a quello del caffè, e anche se il contenuto di caffeina di queste due bevande è relativamente uguale, gli effetti stimolanti sono diversi. L’effetto del caffè potrebbe risultare tropo forte; mentre il mate “sveglia” chi lo beve in un modo più dosato e gradevole. Questa caratteristica potrebbe essere dovuta al fatto che la caffeina presente nel mate è maggiormente diluita in una maggiore quantità d’acqua, che viene assunta poco a poco. Leggi di più sui vantaggi indiscutibili del mate rispetto al caffè.

Il mate è notevolmente più salutare anche rispetto alle bevande energetiche che si trovano in commercio e rispetto alle bevande ipertoniche, poiché queste contengono una concentrazione elevata di sostanze come caffeina (a volte così alta da generare insonnia e nervosismo) zucchero (fino al 10%), coloranti, carboidrati ed elettroliti. Il mate, invece, è una bevanda naturale e il suo effetto energetico proviene dalla natura stessa, non da un processo artificiale.  Inoltre, il mate trae innumerevoli benefici per il corpo, mentre le bevande che si trovano in commercio, pur non essendo tossiche, non apportano alcun valore aggiunto. Leggi di più sul confronto tra l’erba mate e le bevande energetiche in commercio.

Il mate, come un tipo molto particolare di energizzante, stimola i neuroni e favorisce l’attività celebrale, la lucidità mentale, la memoria e il ragionamento. Contiene inoltre altre xantine, la teobromina e la teofillina, i cui effetti rilassanti aiutano a regolare tutti i sistemi del corpo. Tutto ciò indica che la proprietà ristoratrice del mate su mente e corpo è superiore a quella di altre bevande che contengono caffeina, perché agisce in maniera diversa e ha inoltre un doppio effetto, stimolante e rilassante. Bere mate nel corso della giornata energizza e stimola, ma allo stesso tempo calma e, anche se il mate apporta energia, resistenza all’affaticamento fisico e risolleva il morale, non compromette la qualità del sonno e il riposo. 

7: l’erba mate purifica il corpo

Il mate ha poi un effetto diuretico e lievemente lassativo, poiché evita la ritenzione idrica e migliora lo sviluppo della funzione renale. In questo modo, contribuisce a far sì che il corpo elimini tossine e si purifichi in modo naturale. Le proprietà diuretiche del mate sono completamente naturali. Agisce infatti inibendo l’ormone antidiuretico chiamato anche arginin-vasopressina (AVP), o adiuretina; stimolando dunque l’eliminazione dell’urina. Tuttavia, quest’azione va compensata con un consumo salutare di 2 litri di acqua al giorno per assicurarsi di mantenere il corpo idratato. 

Il mate stimola anche il movimento intestinale, aiutando il corpo nel suo processo naturale di eliminazione di residui e tossine eventualmente accumulati. Ecco perché è indicato per le persone che soffrono di stitichezza. È possibile potenziare questo beneficio combinando il consumo di mate con erbe digestive e con una dieta ricca di fibre.

Tuttavia, tutti gli esperti concordano che bere mate non sostituisce in alcun modo il consumo giornaliero minimo di acqua consigliato: circa due litri. Quinti, insieme al tuo kit per preparare il mate, ricorda di tenere sempre a portata di mano un bicchiere d’acqua per poter sfruttare al massimo tutti i benefici nutrizionali del mate. 

8: l’erba mate è perfetta per fare sport

L’erba mate rappresenta una preziosa fonte di benefici che favoriscono la pratica dell’esercizio fisico; a partire dal suo contenuto di caffeina, che incentiva il sistema nervoso e che risulta ideale prima di ogni attività motoria o intellettuale. Questa bevanda è consigliata per sportivi come alternativa ad altri energy drink che esistono in commercio

Consumato prima dell’allenamento, il mate funge da bevanda stimolante molto più naturale rispetto alle bevande energetiche e ad altri integratori sportivi. Durante l’allenamento, il mate metabolizza più efficacemente i carboidrati e previene l’accumulo di acido lattico nel corpo, il che equivale a una maggiore e migliore energia da usare, un aumento della resistenza fisica, una minore spossatezza e, di conseguenza, una maggiore capacità di allenarsi per periodi di tempo più lunghi. In aggiunta, con il consumo di yerba mate aumenta notevolmente la velocità di recupero dopo un allenamento, secondo uno studio pubblicato sulla rivista British Journal of Nutrition. Il mate migliora le abilità motorie e ha effetti antinfiammatori dopo l’allenamento, soprattutto negli sport ad alto impatto.  Leggi di più sui benefici del mate per gli sportivi pre, post e durante l’allenamento.

Di fatto, c’è chi afferma che il mate sia il segreto del successo di alcuni famosi calciatori. I giocatori delle nazionali di Uruguay, Argentina e Paraguay, tra cui fuoriclasse come Leo Messi e Luis Suárez, consumano regolarmente mate. Il mate stimola e migliora la condizione fisica generale dei calciatori, con conseguenti migliori prestazioni sul campo. Leggi di più su come i calciatori sfruttano i vantaggi dell’erba mate.

Ma i benefici del mate hanno oltrepassato le frontiere del Sudamerica e oggi sono sempre di più gli sportivi internazionali che consumano mate. È il caso ad esempio del capocannoniere francese Antoine Griezmann, che confessa di berlo religiosamente tutti i giorni al mattino, dell’attaccante cinese Wu Lei, che ha creato scalpore sui social cinesi quando è comparso condividendo un mate con il suo compagno di squadra argentino “el Mono Vargas”, e anche di Alice Beretta, giocatrice della nazionale italiana di hockey.

9: l’erba mate aiuta a mantenere un peso sano

Oltre ad avere un contenuto minimo di sodio e zero grassi, l’erba mate ha pochissime calorie, per questo può essere integrato senza problemi in qualunque regime alimentare, in quello di chi cerca di tenere sotto controllo il peso o, semplicemente, preferisce mantenere un’alimentazione sana. In questo articolo potrai leggere di più sugli effetti dell’erba mate sul corpo e come dimagrire consumando mate.

Essendo un infuso diuretico e depurativo, bere mate previene la possibilità di aumentare di peso a causa della ritenzione idrica e promuove l’eliminazione rapida delle tossine. Accelera inoltre il metabolismo e gli fa consumare più calorie, soprattutto con attività fisiche per le quali, tra l’altro, il mate stesso apporta tutta l’energia necessaria (leggi di più su come il mate aiuta nell’allenamento e nello sport). Anche se il mate non deve essere un sostituto dei pasti, consumare mate genera un senso di sazietà e riduce l’appetito in generale e, pertanto, può dare un contributo in diete dimagranti. E, poiché ha un effetto positivo sullo stato d’animo, può prevenire anche la cosiddetta “fame nervosa” o fame causata dallo stress. 

Ma a mettere in risalto il mate come supplemento a uno stile di vita sano sono le sue molteplici proprietà nutrizionali che, oltre a perdere peso, aiutano a mantenere il corpo in uno stato di benessere generale che perdura nel tempo. Le proprietà e i benefici nutrizionali apportati dall’erba mate in generale sono così vantaggiosi che consumarla regolarmente è molto consigliabile per mantenersi in forma fisica, mentale ed emotiva.

L’erba mate è di fatto un’eccellente alleata, nel contesto di una routine estetica, per tutti coloro che vogliono prendersi cura del proprio aspetto in generale,  Ad esempio, contiene eccellenti proprietà per la pelle e i capelli. Esistono shampoo, olii, creme, saponi e sali da bagno con estratto dell’erba mate.

10: l’erba mate è antidepressiva

Per finire, il consumo di erba mate ha anche un effetto positivo sulla salute mentale ed emotiva, considerata una sorta di antidepressivo completamente naturale e, per questo, è nota per essere una “buona compagna” in qualunque momento del giorno.  Bere mate al mattino, ad esempio, garantisce l’impulso e l’energia necessari a svolgere le attività quotidiane grazie al suo contenuto di caffeina. Si tratta, tuttavia, di un’energia gentile con mente e corpo, perché agisce gradualmente e senza sgradevoli effetti secondari. Poiché, poi, il mate va bevuto poco alla volta, questa “iniezione di energia” è anche maggiormente dosata. A differenza di altre bevande, come il caffè o il tè, e delle bevande energetiche in commercio, bere mate influisce molto poco sul ciclo del sonno, per cui in genere non causa insonnia. Leggi di più sui vantaggi del mate rispetto al caffè.

Il mate è poi condiviso tradizionalmente con familiari e amici in riunioni chiamate “mateadas”, secondo la tradizione del consumo di mate in Argentina. Un rituale ideale per dare vita a momenti e ricordi piacevoli con i propri cari e che contribuisce ad avere una vita sociale sana.

Come sfruttare al massimo tutti i benefici del mate

Tutte queste qualità potrebbero farla sembrare una bevanda miracolosa, ma il fatto è che tutte le proprietà del mate sono state dimostrate scientificamente, e ti basterà integrarlo nella tua vita quotidiana per donare al tuo corpo tutto il potere della giungla. Tuttavia, esistono modi più efficaci di sfruttare questo potere.

  • In primo luogo, dobbiamo usare un’erba mate di alta qualità. Questo è fondamentale per ottenere un gusto, un aroma e un’esperienza migliori. Per determinare la qualità di una determinata erba, è necessario usare i cinque sensi e osservare colore, consistenza, odore e il rumore prodotto dal fruscio delle foglie. Scopri come riconoscere un’erba di buona qualità. Spesso, la qualità di un’erba è data dall’intero processo produttivo cui è stata sottoposta l’erba, dalle sue origini fino ad arrivare nelle nostre mani. Ad esempio, nello stabilimento Las Marías, la buona qualità dell’erba Taragüi è garantita in tutte le fasi della produzione, dall’approvvigionamento della materia prima fino al suo consumo, passando per il confezionamento. Scopri di più sul processo produttivo di Las Marías
  • Oppure, puoi scegliere l’erba mate in base ai tuoi gusti e a ciò che preferisci. Se ti piacciono i gusti agrumati puoi scegliere mate al gusto frutta; se preferisci le note dolci, esistono versioni con vaniglia o miele (leggi di più su come scegliere l’erba mate in base alla tua personalità). Esistono anche versioni senza steli o con basso contenuto della polvere caratteristica dell’erba. È possibile anche potenziare i benefici e il gusto del mate aggiungendo a casa alcune erbe con gli effetti che cerchi, ad esempio erbe digestive come la menta o calmanti come la camomilla. 
  • Dopo aver scelto la miglior erba mate, dovrai avere la giusta attrezzatura per prepararla. Assicurati di avere una buona tazza per il mate (consigliamo quelle di vetro avvolte in un materiale termico come il cuoio) e di trattarla correttamente prima di iniziare a usarla; una bombilla o cannuccia adatta (quelle migliori sono di alpacca o argento) e ben curata (trovi qui i nostri consigli).
  • Considera anche la stagione dell’anno in cui ti trovi quando prepari il tuo infuso di erba mate. Anche se il modo più tradizionale, e quello che meglio estrae tutti i componenti della yerba, è l’infuso caldo (trovi le istruzioni qui); in estate è molto famosa la versione fredda chiamata tereré, una bevanda composta da mate, ghiaccio e acqua. Sono spesso aggiunti aromi naturali oppure in polvere. Leggi di più su come preparare un gustoso tereré.  
  • Se soffri di qualche particolare patologia, chiedi sempre consiglio al tuo medico su qual è il miglior modo di introdurre il mate nella tua vita quotidiana. Se sei incinta, ti consigliamo di leggere questi consigli per consumare mate.
  • In paesi come l’Argentina il consumo di mate è frequente in ogni momento della giornata, ma soprattutto a colazione o a merenda. Approfittane per concederti un momento gourmet insieme alla tua bevanda di mate e sperimenta con qualche ricetta! Trovi qui alcune idee.
  • Devi partire per un viaggio? Nessun problema, il tuo mate ti accompagna! Porta con te il tuo kit per preparare il mate e ordina online la tua erba preferita per riceverla nella città che vuoi. Taragüi spedisce in tutta Europa e ti consigliamo anche i migliori luoghi per bere mate a Barcellona, una delle città più turistiche e cosmopolite di questo continente.

Hombre bebiendo mate